Blog

12/04/17

Cinema mobile e tecnologia: 3 cose da sapere

Tutti gli upgrade di App al Cinema, per un cinema in tasca che viaggia alla velocità della luce, e qualche curiosità da dietro le quinte.

App al Cinema, l’app gratuita di MP Quadro realizzata con la collaborazione di Agis e Fice Tre Venezie, è cambiata di nuovo. In meglio, ovviamente. Tutti gli appassionati di cinema (e tecnologia) dovrebbero scaricarla e sfogliarla sul proprio smartphone o tablet: provare per credere. Oggi App al Cinema è più veloce, funzionale ed intelligente; ciò è avvenuto grazie a preziose collaborazioni e ad un accurato lavoro di team.

3 passi da gigante

Nuova grafica. Linee essenziali e una precisa organizzazione delle informazioni: la nuova versione dell’app presenta in modo chiaro ed ordinato i contenuti, guidando l’utente nel percorso esplorativo. All’interno della sezione Oggi al Cinema le proiezioni con possibilità di acquisto del biglietto sono ben evidenziate. Il sistema di geolocalizzazione segnala tutti i cinema presenti nel raggio di 30 km, la funzione Aggiungi consente di inserire i cinema tra i preferiti per una consultazione più rapida.

Nuovi orizzonti. L’app contiene gli orari certificati delle proiezioni nel Triveneto e, grazie al supporto delle software house 18Months e Crea Informatica, fornisce anche quelli di molti altri cinema d’Italia – all’utente è garantita la miglior esperienza di navigazione possibile grazie all’interfaccia responsive. L’obiettivo per il futuro è di ampliare il bacino d’utenza, stringendo nuovi vantaggiosi accordi con altre piattaforme di ticketing presenti sul territorio nazionale.

Nuove prestazioni. L’upgrade più interessante è avvenuto sotto la superficie: i “motori” che governano l’app lavorano grazie alle ultime versioni di Cordova, Angular JS e Ionic, tre framework alla base delle app in gergo ibride. Questi strumenti favoriscono l’aumento di prestazione dell’app in conseguenza alla diminuzione del traffico dati e dello spazio occupato. In questo senso App al Cinema è ottimizzata rispetto ad ogni tipologia di dispositivo.

Ma che cos’è un’app ibrida?

App al Cinema è un’app ibrida, ovvero un’app non scritta in linguaggio nativo – che per Android è Java e per iOS è Swift – ma in linguaggio web. Un’app ibrida, dunque, è scritta in HTML, CSS e Javascript, gli stessi linguaggi che si usano per progettare i siti web. Un’app ibrida viene chiamata anche web app. I framework Cordova (relazione con dispositivo), Angular (navigazione e memorizzazione dati) e Ionic (presentazione) consentono di impacchettare una web app all’interno di una vera app scritta con codice nativo. Ecco svelati gli ingranaggi di App al Cinema: tre piattaforme all’avanguardia che collegano sistema operativo, software e hardware.

Articoli simili

AAA cercasi 4 giovani comunicatori appassionati di cinema

Al via la campagna recruiting di MP Quadro basata sul merito. Come candidarsi? Inviando video-selfie recensioni di film al cinema.

#VistoDaVoi: il nuovo progetto di video recensioni di MP Quadro

#VistoDaVoi è dedicato agli aspiranti vlogger, in collaborazione con FuoriAula Network dell'Università di Verona.

Altri articoli

Social network per il business, trend e consigli per usarli bene

Le aziende che non sono almeno su Facebook non sanno cosa si perdono (o perderanno). Ecco perché e come devono cambiare, al più presto.

Alla conquista del web, un passo alla volta: advCard

advCard è il nuovo servizio di MP Quadro dedicato alle aziende che vogliono sfruttare i vantaggi della comunicazione online.

AAA cercasi 4 giovani comunicatori appassionati di cinema

Al via la campagna recruiting di MP Quadro basata sul merito. Come candidarsi? Inviando video-selfie recensioni di film al cinema.

Perché un grafico è anche un po’ user experience designer

Chi progetta per il digitale deve tenersi aggiornato sulle buone pratiche di web design: gli appunti di Michela, grafica creativa.