Blog

10/05/18

come creare una pagina facebook

Guida pratica alla creazione di una pagina Facebook aziendale

Alcune informazioni di base che devi conoscere se vuoi portare la tua attività su Facebook, impostando in modo corretto la pagina aziendale.

Indice dei contenuti [nascondi/mostra]

Che ti piaccia o no, la verità è questa: Facebook è uno strumento sempre più necessario alle aziende, compresa la tua. Può rappresentare una miniera d’oro per il tuo business: ti dà visibilità, ti permette di intercettare nuovi potenziali clienti, ti aiuta a far crescere la community di persone interessate ai tuoi prodotti e servizi.

Hai ragione, ultimamente la società di Mark Zuckerberg non naviga in buone acque – vedi lo scandalo mondiale che ha coinvolto Cambridge Analytica, accusata di aver rubato i dati a milioni di utenti Facebook -, ma nonostante tutto continua ad essere (e sarà) un punto di riferimento per le persone e le aziende in tutto il mondo.

Hai già creato una pagina Facebook per la tua azienda? Vuoi verificare se quella cha hai già è impostata nel modo corretto? Non sai da dove partire? Comincia da qui: leggi e applica le regole di base per iniziare la tua avventura social con il piede giusto.

Creare la pagina Facebook per un’azienda

Accendi il computer – sì, per creare la tua nuova pagina devi lavorare lato desktop, non mobile -, avvia il browser (ad esempio Chrome) e accedi a Facebook inserendo email o telefono e password. Devi autenticarti sulla piattaforma con le credenziali collegate al tuo profilo; se non hai un profilo su Facebook, creane uno seguendo i passaggi.

Vai alla tua home e scorri tra le voci del menù a tendina che si apre cliccando sulla freccia in alto a destra; clicca sulla voce “Crea una pagina”.

Di fronte a te appare una schermata con varie possibilità tra cui scegliere. Individua la categoria della tua attività, clicca sulla tipologia di pagina più adatta alle tue esigenze e prosegui.

Lasciati guidare da Facebook nelle impostazioni delle informazioni di base. A questo punto potresti aggiungere alla pagina un’immagine del profilo e un’immagine di copertina, ciascuna con dimensioni specifiche (170 x 170 pixel per l’immagine del profilo, 820 pixel di larghezza e 312 pixel di altezza per l’immagine di copertina).

Se non hai pronti i materiali, potrai comunque farlo più avanti.

Benvenuto, ora sei all’ingresso della tua nuova “casa”. È arrivato il momento di arredarla!

Esegui queste operazioni con cura e attenzione prima di condividerla con gli altri utenti Facebook.

Approfitta dei primi suggerimenti automatici per iniziare a popolarla:

aggiungi un pulsante in alto a destra, sotto l’immagine di copertina. Si tratta di un bottone specifico che spinge gli utenti che arrivano sulla pagina a compiere una determinata azione, importante per la tua attività (ad esempio inviare un’email, fare una chiamata o scrivere un messaggio privato);

indirizza le persone verso il tuo sito web, compilando l’apposito campo;

inserisci gli orari di apertura della tua attività;

aggiungi una breve descrizione per la pagina.

In questa fase Facebook ti guida per aiutarti a completare i passaggi principali, affinché la tua pagina sia utile e presentabile. Ma in realtà c’è molto di più rispetto a quello che leggi nella schermata di benvenuto; vediamo insieme tutti gli elementi che devi prendere in considerazione per un lavoro ben fatto.

LEGGI ANCHE: Pixel di Facebook: guida all’installazione

Aggiornare le informazioni della pagina

Spostati con il cursore a sinistra, immediatamente sotto l’immagine del profilo. Clicca sulla voce “Informazioni” ed inizia ad esplorare tutti i campi che possono essere modificati. All’interno di questa sezione trovi le informazioni essenziali sulla tua attività, quelle più utili per i tuoi clienti e potenziali clienti.

Puoi già intervenire su alcuni campi, come:

nome utente, che viene scelto da te e costituisce un indirizzo univoco per trovare la pagina su Facebook;

informazioni di contatto (telefono, indirizzo email e sito web);

sezione “La nostra storia”, dove parli alle persone della tua azienda con testo, immagini e video.

In ogni caso ti consigliamo di cliccare anche sulla voce “Modifica informazioni della pagina”, in alto a sinistra, per avere sotto controllo tutti i dettagli. Così facendo accedi ad una sezione suddivisa in “Generali”, “Contatto”, “Luogo” e “Orari”.

Intervieni sulla categoria merceologica, sulla descrizione, sulla posizione della tua sede collegata alla mappa.

Scorri la sezione fino in fondo facendo attenzione a non lasciare nessun campo scoperto. Hai un obiettivo: essere il più esaustivo possibile, cercare di dare tutte le risposte fondamentali a chi cerca informazioni sulla tua attività.

Aggiungere foto e video sulla pagina

Non vuoi creare una pagina “fredda”, vero? Le informazioni di contatto sono la prima cosa a cui devi pensare, senza però dimenticare le immagini e i video.

A questo punto è troppo presto per parlare di post – la pubblicazione di aggiornamenti sulla pagina deve seguire un calendario ragionato in ottica strategica (ne parleremo nei prossimi giorni sul blog!) – ma puoi comunque rendere la tua “casa” accogliente caricando qualche album di foto e magari un paio di video. Chi arriva sulla tua pagina Facebook nuova di zecca dovrà pur trovare qualche contenuto interessante sulla tua attività… no?

Torna con il cursore a sinistra, sotto l’immagine del profilo, e clicca sulla voce “Foto”. In questo spazio puoi organizzare le tue foto in album separati, classificandole in base agli argomenti.

Organizza tutti i tuoi materiali, compresi i video, con una logica standard: i titoli degli album, le didascalie delle foto, i contenuti delle immagini devono rispettare uno schema fisso scelto da te e poi mantenuto nel tempo. Questo accorgimento da un lato ti consentirà di lavorare con un ordine mentale, dall’altro darà un’impressione di serietà agli utenti Facebook.

Assegnare i ruoli della pagina

Abbiamo visto le impostazioni di base per la tua pagina. Ora ti spieghiamo come coinvolgere i tuoi colleghi e/o dipendenti nella sua gestione – puoi infatti decidere di affidare i diversi aspetti di gestione della pagina a persone diverse che fanno parte della tua squadra di lavoro.

In alto a destra, sopra l’immagine di copertina, trovi la voce “Impostazioni”. Cliccaci sopra e seleziona “Ruoli della pagina” dall’elenco di voci a sinistra.

Vai a “Assegna un nuovo ruolo nella pagina”. Digita il nome della persona scelta (o delle persone scelte) su Facebook – esatto, chi gestisce le pagine deve avere un profilo Facebook personale – oppure inserisci l’indirizzo email con cui si è iscritta a Facebook.

A fianco hai a disposizione sei ruoli da assegnare alla persona in questione, tra cui scegliere: Amministratore, Editor, Moderatore, Inserzionista, Analista, Collaboratore per i video in diretta. Ciascun ruolo comprende, o esclude, determinati compiti – sono tutti spiegati nel testo a comparsa corrispondente. Fai “Aggiungi” per salvare le singole operazioni.

Bonus! L’app gratuita Gestore delle pagine, disponibile per iOS e Android, è comodissima per gestire una o più pagine Facebook da smartphone. Scaricala sul tuo telefono e consigliala anche ai tuoi collaboratori: grazie a questo strumento puoi monitorare l’attività collegata alla pagina da qualsiasi luogo e in qualsiasi situazione, a patto che tu sia collegato ad internet.

Creare una pagina Facebook privata

Non è detto che tu riesca a lavorare alla tua pagina in un’unica sessione, anzi molto probabilmente dovrai farlo a più riprese, talvolta a distanza di tempo. Ciò significa che per un certo periodo la tua pagina risulterà incompleta. Fai attenzione: non deve essere pubblica, altrimenti rischi di rovinare subito la tua reputazione!

Come si rende privata una pagina Facebook? Vai ancora una volta su “Impostazioni” in alto a destra e accedi a “Generali”, che è la prima voce del menù verticale a sinistra. Seleziona “Pagina non pubblicata” in corrispondenza di “Visibilità pagina”. Ecco fatto, ora puoi salvare e stare tranquillo: nessuno può vedere la tua pagina work in progress.

Quando sarai pronto per pubblicarla, dovrai tornare in questa sezione e selezionare “Pagina pubblicata”.

Creare una pagina Facebook senza profilo: si può?

Hai sicuramente notato che per controllare la pagina aziendale devi sempre fare l’accesso al tuo profilo personale Facebook. Ebbene questo è l’unico modo per gestire la pagina, così come non è possibile creare una pagina Facebook senza avere un profilo Facebook.

Qual è la differenza tra profilo e pagina Facebook? Il primo è dedicato esclusivamente alle persone comuni, la seconda è pensata per le imprese, le istituzioni, i marchi, i prodotti, gli artisti o i personaggi pubblici, le cause o le comunità.

Come funziona una pagina Facebook?

Bene, ci siamo. Puoi fare un sospiro di sollievo: la tua pagina Facebook è praticamente pronta. Sappiamo che non vedi l’ora di metterla online ma ti chiediamo di avere ancora un po’ di pazienza.

Ci sono un paio di cose che vogliamo dirti prima che la tua attività diventi social a tutti gli effetti.

Facebook è uno strumento potente per il tuo business perché è basato sulle persone, sui loro gusti ed interessi, sulle reti di contatti. Usalo con intelligenza: studia un’adeguata strategia di comunicazione per coinvolgere il tuo target. Puoi mettere a disposizione della community numerose tipologie di contenuti; trovi qualche spunto proprio in prossimità della barra di pubblicazione:

Tramite la pagina puoi interagire con le persone pubblicamente, attraverso i post e i commenti, e in modalità privata con i messaggi via posta.

Getta le basi per costruire relazioni durature nel tempo con i tuoi clienti e potenziali clienti; non comunicare senza un piano ragionato alle spalle. Il tuo diario – ovvero la sezione dove pubblichi le notizie – deve rispecchiare la personalità della tua azienda.

LEGGI ANCHE: Brand identity: che cos’è e come si definisce

Che cosa devi fare per far funzionare bene la tua pagina Facebook? Approfondiremo l’argomento nelle prossime settimane, su questo blog. Torna qui appena hai cinque minuti liberi: potresti trovare le risposte che stai cercando.

Non perderti gli articoli migliori!


Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.

Altri articoli

Buyer personas: cosa sono, esempi e 3 strumenti gratuiti per crearle

Cosa sono le buyer personas? Perché sono importanti per la tua strategia web? Condividiamo con te alcuni tool utili che usiamo per definirle.

Come cambia la SEO nel 2018?

La SEO non è morta, anzi, continua ad evolvere proprio come i motori di ricerca. Scopri le novità del 2018 per migliorare il posizionamento del tuo sito internet.

Novità dal mondo social per le aziende

Alcune iniziative e aggiornamenti introdotti di recente da Facebook, Instagram e Whatsapp per aiutarti a promuovere i tuoi prodotti e servizi online.

metriche-importanti-google-analytics-copertina
Le 7 metriche più importanti da tracciare con Google Analytics

Non tutti i dati sono uguali, alcuni sono più importanti di altri. Ti spieghiamo le metriche che noi utilizziamo su Google Analytics per analizzare le performance di un sito web.