Blog

29/08/17

come-scrivere-sul-web

Come scrivere per il web: gli errori da evitare

Che siano presentazioni, annunci, articoli, recensioni o semplicemente pagine di un sito, i testi web vanno scritti seguendo regole precise.

Se vi sentite persi o impreparati ogni volta che dovete scrivere qualcosa su internet, questo è l’articolo che fa per voi. Dovreste leggerlo anche se scrivete (troppo) a cuor leggero, senza porvi domande che possono fare la differenza. Probabilmente fate errori piuttosto comuni che compromettono l’efficacia dei vostri testi. Per migliorarli, e conquistare i vostri lettori online, vi basterà mettere in pratica una serie di semplici regole.

1. Scrivere subito… che cosa?

NO all’ordine rigido introduzione-svolgimento-conclusione.
alle informazioni più importanti in cima alla pagina.

Scrivete subito il nocciolo della questione, mettete in primo piano il messaggio principale del testo. Pensate ai lettori del vostro blog: chi legge su internet va di fretta, guarda le foto quando hanno soggetti forti, è attratto dai titoli – spesso le prime due o tre parole sono le uniche ad essere lette. Non state scrivendo un tema scolastico, ma un testo che dice tutto già nel titolo, sottotitolo, abstract e incipit.

2. Aiutare chi legge

NO ai muri soffocanti di parole.
ai paragrafi separati dagli spazi.

Non abbiate paura degli spazi bianchi sulla pagina, anzi usateli per raggiungere il vostro obiettivo: favorire la leggibilità del testo. Gli spazi sono come le pause nella conversazione e aiutano i lettori a riprendere fiato. Suddividete i pensieri in paragrafi di senso compiuto affinché siano comprensibili e completi anche senza il resto dell’articolo, isolate le informazioni per dargli maggiore visibilità. E non solo, una maggior leggibilità dei contenuti aiuta indirettamente il posizionamento del sito in ottica SEO.

Come scrivere per il web: regole e consigli

3. Scrivere liste

NO agli elenchi scritti a caso.
alle voci ragionate e simmetriche.

Scrivete liste ed elenchi per facilitare la lettura dei vostri testi. Aiutate i lettori a trovare subito ciò che cercano, schematizzate i contenuti al loro posto, spezzate la monotonia visiva della pagina web. Scegliete l’elenco numerato quando volete indicare passi ordinati da seguire; optate per il puntato negli altri casi. E ricordate che le voci dell’elenco dovrebbero avere la stessa struttura sintattica e lunghezza.

P.S. trovate questi e moltissimi altri consigli nel libro Lavoro, dunque scrivo! di Luisa Carrada.

lavoro-dunque-scrivo-carrada

4. Evidenziare ciò che conta

NO ai testi piatti e monotoni.
ai font declinati nei diversi stili.

Giocate (bene) con gli strumenti di editing che avete a disposizione. Evidenziate le parole chiave del vostro testo con il grassetto, cercando di non esagerare – troppi grassetti, infatti, rischiano di disorientare. Scrivete in corsivo i titoli e le parole tecniche o straniere; usate il sottolineato soltanto per segnalare un link. Colori diversi? Solo se volete emozionare o persuadere.

5. Scegliere le parole giuste

NO ai gerghi inutili e forzati.
alle parole concrete di tutti i giorni.

Semplificate, semplificate, semplificate. Scrivete come parlate, o quasi. Usate un linguaggio semplice e chiaro, scrivete con il vocabolario di chi legge. È il vocabolario italiano fondamentale, che secondo il linguista Tullio De Mauro contiene 1991 parole, le più usate in assoluto nella nostra lingua. Importantissimo: se scrivete per un’azienda, riproducete il suo tone of voice usando le parole giuste. Inserite termini stranieri solo quando non ci sono i corrispettivi italiani.

6. Far “pulsare” i testi

NO ai fiumi di sostantivi.
ai verbi attivi.

Se per spiegare un concetto vi capita di dover scegliere tra un sostantivo o un verbo, usate il secondo. I sostantivi hanno il difetto di rendere le frasi statiche e pesanti; i verbi al contrario indicano un’azione e donano al testo dinamicità e vividezza. Soprattutto sul web i verbi hanno lo straordinario potere di spingere gli utenti a fare qualcosa, ad esempio mandare una mail o finalizzare un acquisto (call to action).

Hai bisogno di aiuto per scrivere i tuoi testi?

Altri articoli

come-creare-landing-page-perfetta_3
Come creare una landing page perfetta

Vuoi vendere di più sul web? Quello che ti serve è una landing page. Scopri cos’è e come crearne una.

Humanification
Wobi Milano 2017, anticipazioni dal futuro

Il futuro sarà degli uomini... e delle macchine. Dati di fatto e possibili scenari presentati all’evento milanese Humanification, targato World Of Business Ideas.

ecommerce-italia-2017
E-commerce in Italia: è il momento giusto per investire?

Il settore E-commerce sta conoscendo una grande crescita e sono sempre più gli italiani che acquistano online. È il momento giusto per aprire un E-commerce? Scopriamolo.

strumento di grafica 1
4 risorse essenziali e gratuite per fare grafica

Un programma online, un catalogo fotografico, un blog sull’argomento e un social network. Ecco ciò di cui hai bisogno per iniziare ad arrangiarti con la grafica e il web design.